Disney La Bella e la Bestia – Set 4 piatti piani da cucina in ceramica diam.21cm Abystyle

COD: ABYTA031

25,41

Esaurito

Esaurito

0 People watching this product now!
  • BRT Corriere espresso

2-3 Giorni

4,90€ (gratis per ordini >50€)

  • Reso gratuito

Metodi di pagamento:

EAN: 3665361066903

Disney La Bella e la Bestia – Set 4 piatti piani da cucina in ceramica diam.21cm Abystyle

 

 

 

DISNEY Set 4 Piatti La Bella e La Bestia*

Siete gentilmente invitati a cenare al castello della Bestia con Belle e le loro amiche con questo favoloso set di 4 piatti di ABYstyle La Bella e la Bestia!

 

– Materiale: porcellana.

– Lavabile in lavastoviglie e microonde.

– Imballaggio: scatola di cartone chiusa.

– Diametro: 21 cm

 

 

La bella e la bestia uscì negli Stati Uniti d’America il 13 novembre 1991. Il film ha incassato 331 milioni di dollari al botteghino di tutto il mondo con un budget di 25 milioni di dollari e ha ricevuto ampi consensi di critica per la sua narrativa romantica, l’animazione (in particolare la scena della sala da ballo), i personaggi e i numeri musicali.

 

Fu il primo film d’animazione in assoluto a essere candidato all’Oscar come miglior film, e rimase l’unico fino al 2010

 

 

Tanto tempo fa, in un paese lontano della Francia, viveva in un castello splendente un giovane principe di bell’aspetto, ma dal carattere viziato, egoista e crudele.

Una notte d’inverno, arrivò al castello un’anziana mendicante che gli chiese ospitalità offrendogli una rosa. Il principe, disgustato dal suo aspetto orribile, rifiutò il dono e la cacciò via senza pietà. A quel punto la mendicante si trasformò in una fata, la quale aveva voluto mettere alla prova la bontà del principe.

 

Ma vista la cattiveria del giovane, la fata lo punì trasformandolo in un’orribile Bestia, così come i suoi servi in oggetti animati e il suo castello in un luogo tetro e lugubre.

 

Nonostante tutto però gli concesse una possibilità di redenzione: la rosa che gli aveva donato era incantata e sarebbe rimasta fiorita fino al suo ventunesimo compleanno. Se il principe avesse imparato ad amare ed essere ricambiato prima che cadesse l’ultimo petalo, l’incantesimo si sarebbe spezzato.

 

In caso contrario, sarebbe rimasto una bestia per l’eternità. Il principe, sicuro che nessuno avrebbe mai potuto amare un essere mostruoso come lui, perse ben presto tutte le speranze e si isolò nel castello, usando uno specchio magico donatogli dalla fata come unica finestra sul mondo esterno.

 

Anni dopo, in un villaggio di quello stesso regno vive Belle, la figlia dell’inventore Maurice, la quale ama leggere i libri e sogna l’avventura.

 

Belle è spesso costretta ad evitare i corteggiamenti di Gaston, un giovane cacciatore arrogante e narcisista che vuole sposarla a tutti i costi per la sua bellezza.

 

Un giorno, Maurice parte per la fiera dove poter mostrare la sua ultima invenzione, un taglialegna automatico, ma lungo la strada si perde nella foresta e viene assalito da un branco di lupi.

 

Maurice riesce a scappare trovando rifugio in un castello, che sfortunatamente è proprio la dimora della Bestia. La servitù accoglie Maurice con molta cortesia, ma la Bestia, che non tollera la presenza di estranei, lo rinchiude nella prigione del maniero.

 

Quando Philippe, il cavallo di Maurice, torna a casa, Belle parte alla ricerca del padre e lo trova rinchiuso nella prigione del castello. Dopo essere stata sorpresa dalla Bestia, Belle si offre di prendere il posto di suo padre; la Bestia, intravedendo una possibilità di spezzare l’incantesimo, accetta di liberare Maurice se prende il suo posto come prigioniera.