Spy X Family – Anya Stylish Luminasta Figure 15cm Sega

COD: SEG00054

-15% con il codice PRE15

15% di sconto su tutti i prodotti in pre-ordine*

*non applicabile a prodotti già in sconto

29,90

PREORDINE

PRE-ORDINALO – TE LO SPEDIREMO APPENA SARÀ DISPONIBILE 👇👇

0 People watching this product now!
  • Consegna stimata
non appena disponibile

5,90€ (gratis per ordini >50€)

  • Reso gratuito

Metodi di pagamento:

EAN: 4582733423999

 

Spy X Family –  Anya Stylish Luminasta Figure 15cm Sega

 

 

 

 

Nuova figura per la serie Luminasta di Anya Forger Look elegante Vol.1.5, da “SPY x FAMILY”.

 

 

PRODUTTORE: SEGA

TIPOLOGIA: Figure Posa Fissa

ALTEZZA Circa  15cm

MATERIALE: Pvc

 

 

 

 

Megumi Fushiguro

Uno stregone del primo anno che studia all’Istituto di Arti Occulte di Tokyo sotto la tutela di Satoru Gojo.

 

Incontra Yuji mentre cerca di individuare un talismano maledetto di alto livello. È lui che convince Satoru a cercare di salvare Yuji dalla sua esecuzione dopo che viene posseduto da Sukuna.

 

Pur essendo stoico e calcolatore, Megumi desidera aiutare a proteggere le persone che considera buone o gentili. Crede che il mondo sia ingiusto e che uno stregone sia uno strumento per garantire alle persone gentili più possibilità di vivere.

 

È anche una persona piuttosto riservata, come mostrato quando Nobara si lamenta che Megumi non dica quasi nulla di se stesso. Si dimostra comunque spietato nei confronti dei criminali e di quelli che, in generale, fanno del male agli altri.

 

Usa il suo potere magico per creare shikigami dalla sua ombra per esorcizzare le maledizioni. Molti stregoni di alto livello tra cui lo stesso Sukuna hanno notato il suo enorme potenziale magico ancora inespresso.

 

Venne venduto al clan Zen’in (una delle tre prestigiose famiglie di stregoni), ma questo fu fermato da Gojo e così divenne lui stesso uno stregone. Il capo del clan Zen’in, Naobito subisce gravi ferite combattendo contro Dagon a Shibuya e nomina Megumi come il prossimo capo del clan Zen’in prima di morire.

 

Recensioni