D&D Dungeon & Dragons – Filos – bracciale in cuoio Made in Italy – licenza ufficiale

COD: PLN00002

16,91

0 People watching this product now!
  • BRT Corriere espresso

2-3 Giorni

4,90€ (gratis per ordini >50€)

  • Reso gratuito

Metodi di pagamento:

D&D Dungeon & Dragons – Filos – bracciale in cuoio Made in Italy – licenza ufficiale

 

 

 

Forse non saranno magici, ma questi bracciali in cuoio brandizzati D&D e realizzati artigianalmente sono così ffascinanti che non potranno non donare un bel +2 al tuo Carisma, ogni volta che li sfoggerai in qualsiasi situazione mondana in cui verrai a trovarti.

 

Trasforma la riunione in ufficio in un ballo di corte.

 

 

Articolo made in Italy realizzato artigianalmente con materiali made in Italy.

 

Misure:

S – Raggio 5,5cm x L 3 cm

M – Raggio 6,5cm x L 3 cm

L – Raggio 7,5cm x L 3 cm

 

 

 

Prodotto con licenza ufficiale!

 

 

 

 

 

Cos’è Dungeons & Dragons?

 

Dungeons & Dragons (abbreviato come D&D o DnD) è un gioco di ruolo fantasy creato da Gary Gygax e Dave Arneson, pubblicato per la prima volta nel gennaio 1974 dalla Tactical Studies Rules (TSR), azienda fondata da Gygax poi trasformata nella TSR Hobbies la quale fu acquisita nel 1997 dalla Wizards of the Coast, assieme a tutti i diritti su D&D; due anni più tardi, la stessa Wizards fu acquistata dalla Hasbro.

 

In parte grazie anche a un’intensa attività di marketing, i prodotti marchiati Dungeons & Dragons hanno costituito oltre il 50% del mercato dei giochi di ruolo venduti nel 2002.

D&D, che ha fornito lo spunto alla nascita di tutto il filone editoriale legato ai giochi di ruolo, è tra questi il più diffuso e conosciuto, con una stima di circa 20 milioni di giocatori, traduzioni in molte lingue e oltre 1 miliardo di dollari di vendite di manuali e accessori fino al 2004.

 

Come per altri giochi di ruolo prodotti nei primi anni di diffusione di questo genere editoriale ha un nome che contiene un’allitterazione nella doppia “D” di Dungeons & Dragons.

Il gioco nacque nell’ambiente del wargame negli anni settanta, quando si cominciò a sostituire a generiche unità rappresentanti gruppi di soldati dei personaggi che potevano evolversi da una partita all’altra, tra cui i Braunstein, dei wargame in cui i giocatori controllavano individui anziché eserciti, organizzati inizialmente da Dave Wesely e poi proseguiti da Dave Arneson, alla partenza di Weseley per il servizio militare.

 

Arneson utilizzò Chainmail, un regolamento di wargame tridimensionale scritto da Jeff Perren e Gary Gygax per risolvere i combattimenti e con il progredire del gioco aggiunse innovazioni come classi personaggio, punti esperienza, avanzamento di livello, classe di armatura e altri. Arneson conosceva Gygax con cui aveva sviluppato il wargame navale Don’t Give Up the Ship! (1972) e lo introdusse alla sua campagna di Blackmoor.

 

I due collaborarono quindi allo sviluppo di The Fantasy Game, il regolamento che diventerà Dungeons & Dragons, con Gygax che scrisse e preparò la versione definitiva del testo.

Molti degli elementi di Dungeons & Dragons erano già apparsi negli anni in ambito hobbistico nella seconda metà del XX secolo (e anche precedentemente).

 

L’interpretazione del personaggio può per esempio essere vista come improvvisazione teatrale. Ambientazioni relative a mondi immaginari erano già state sviluppate, approfondite e usate nei wargame, come per esempio Glorantha o Tékumel ma Dungeons & Dragons fu una fusione unica di questi elementi.